Un cocktail decisamente fuori dalle righe, non per la difficoltà nell'eseguirlo ma per la ricercatezza dell'ingrediente che balza subito all'attenzione dando uno sguardo veloce alla ricetta. E la domanda sorge spontanea: funghi porcini in un cocktail?

Ebbene sì, ma non solo: Gin, succo di Lime, zucchero, Soda water e... Aceto Balsamico Tradizionale di Modena.

La miscela si presenta oltremodo interessante e desta sicuramente curiosità e voglia di lasciarsi andare a questa esperienza gustativa.
Un cocktail per tutte le stagioni, perché il suo nome può far pensare a grigie giornate autunnali o invernali, ma anche ad una piacevole camminata primaverile o estiva nei boschi delle nostre meravigliose Alpi o dei nostri sorprendenti Appennini. Tra erbe, arbusti, muschio e strame ci si può imbattere nell'oro del sottobosco: sua Maestà il Porcino.

«Porcino» è il nome comune del fungo Boletus edulis della famiglia delle Boletacee. Contiene sali minerali quali potassio, fosforo, rame e selenio, responsabili del corretto funzionamento del nostro organismo, lisina e triptofano, vitamine del gruppo B e alcune sostanze antiossidanti, che mantengono in efficienza il sistema cardiovascolare.
È uno dei migliori funghi commestibili, ambito e apprezzato dalla maggioranza dei palati.

Nel nostro immaginario siamo abituati a vederlo come condimento di primi piatti, tagliatelle o risotti, o come gustoso contorno in accompagnamento a carni e pesce.
Tuttavia si presta anche a essere essiccato e, proprio in questa forma, viene utilizzato nella mixologia lasciandolo dapprima in infusione alcolica a circa 60 °C, attendendo poi che si raffreddi e mettendolo infine in congelatore per 10-12 ore.

L'infusione si usa infatti per ottenere un'aromatizzazione istantanea di una base liquida alcolica, quindi il Gin è più che adatto con un qualsiasi altro agente aromatizzante, nel nostro caso il Porcino essiccato. È un'ottima tecnica per esaltarne sapori e aromi; allo stesso tempo si ottiene un profilo sensoriale unico che va ad aumentare la complessità del cocktail.

Il profumo inconfondibile del Porcino inebria il naso, mentre la bocca è pervasa da sensazioni contrastanti, ma mai prevalenti l'una sull’altra: l'acidità del Lime riequilibra la dolcezza rilasciata dal Porcino e dallo zucchero liquido, mentre l'Aceto Balsamico Tradizionale di Modena va a ingentilire, con la sua morbidezza, la ruvidità e la secchezza del Gin. Arriva poi la Soda Water a dar brio a tutto il composto e a rinvigorire l'aromaticità di ogni ingrediente.
Data il suo tenore alcolico non troppo elevato, questo cocktail può essere servito come aperitivo dissetante sorseggiato in riva al mare, ma anche, per la sua estrema finezza e rotondità, in abbinamento a primi o secondi piatti dai sapori decisi.

Ingredienti
5 cl di Gin aromatizzato al Porcino
2 cl di succo di Lime
1,5 cl di zucchero liquido
5 cl di Soda water
3 gocce di Aceto Balsamico Tradizionale di Modena Capsula Oro Mazzetti
 
Preparazione
Riempire di ghiaccio uno shaker
Versarvi il Gin aromatizzato al Porcino, poi il succo di Lime e, infine, 3 gocce di Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP Capsula Oro Mazzetti l'Originale.
Agitare per 15 secondi lo shaker, filtrare nell'highball e colmare con Soda water