Un aperitivo primaverile, dal gusto deciso: fragole fresche servite in una coppa con Whisky, Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP, Angostura e Porto.

 

Un cocktail non semplice, non scontato, frutto di molte prove. Dopo molti scivoloni a mollo nel Whisky, però, la teoria si trasforma in pratica: una creazione sperimentale ma concreta, sognante ma con i piedi ben piantati a terra.

Proprio immagini contrastanti che si attagliano bene al nome di questo cocktail, Zazie, scelto non a caso: si chiama così la fantasiosa ragazzina di campagna giunta a Parigi con il grande desiderio di vedere la métro, che si scontra ben presto con la realtà del mondo adulto. Zazie, come il cocktail dallo shaker, sgorga dalla penna di un grande scrittore francese del Novecento, Raymond Queneau, che la rende protagonista del suo romanzo, appunto «Zazie nel metro».

Per scoprire se per Zazie Parigi è valsa ben la métro non dovrete che darvi a questa ottima lettura, non ve ne pentirete, ma prima finite di «acculturarvi» con questa ricetta. Sì, perché anche il mondo della mixologia è cultura: sono cultura i suoi ingredienti, primo fra tutti l’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP.

Bastano infatti poche gocce per fare un viaggio nel tempo, centinaia di anni, nella tradizione, tramandata di generazione in generazione, nell'educazione al gusto e ai profumi.

Sebbene presentino tutti una loro spiccata personalità, gli ingredienti, sapientemente dosati, trovano una quadra davvero equilibrata: l’intensità e il torbato del Whisky incontrano la vellutata dolcezza delle fragole mature, mentre l'Angostura e, soprattutto, l'Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP cedono la loro aromaticità, creando un piacevole ma mai sgarbato contrasto. Per un tocco di eleganza si può prevedere una spumosa chiara d'uovo.

Il tenore alcolico non è sicuramente quello di un comune cocktail, ma questo non gli impedisce di essere versatile, protagonista sia come aperitivo sia in abbinamento ad antipasti o a primi piatti a base di verdure e carni, anche rosse, ma non troppo elaborate.

 

Ricetta con Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP

3,5 cl di Whisky scozzese torbato

1 cl di Porto

2 gocce di Angostura

3 gocce di Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP Extravecchio Capsula Oro Mazzetti l’Originale

6-7 fragole mature

 

Preparazione

Lavare accuratamente le fragole, tagliarle a metà e schiacciarle con un cucchiaio in un colino a maglie molto fini, fino a ottenere un vero e proprio nettare.

Riempire di ghiaccio uno shaker.

Versarvi il nettare di fragole, poi il Whisky, quindi il Porto, proseguendo con 2 gocce di Angostura e terminando con 3 di Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP Extravecchio Capsula Oro Mazzetti l’Originale.

Aggiungere, a discrezione, la chiara d'uovo.

Agitare per 15 secondi lo shaker, poi versate filtrando con lo strainer in un Martini glass ben freddo.